image1 image2 image3 image4 image5 image6 image7

La Libera Scuola di JE TSUNMA Yoga

 

"JE TSUNMA YOGA

- METODO e DISCIPLINA -

 

[  Nun=monachesimo, Tsun= disciplina, Tsunma= rispetto e accuratezza nella pratica, Je= altamente realizzato.  Parafrasando: "Je Tsunma Yoga" , Scuola della Madre Spirituale preposta al raggiungimento della consapevolezza tramite la pratica dello Yoga con metodo e disciplina:  Asthanga Yoga di Patanjali ].

 

RESPIRO - CONSAPEVOLEZZA - REALIZZAZIONE
(Yama - Nyama - Asana - Pranayama - Prathyara - Dharana - Dhyana - Samadhi )

 

YOGA e ASANA hanno radici nel sistema della Casta GUERRIERA perchè è considerata disciplina forte e fisica del GUERRIERO SPIRITUALE.

I primi due sutra del codice dello YOGA: YAMA e NYAMA sono guide etiche e costituiscono un sistema di supporto per lo YOGI, o guerriero spirituale, che intende costruire una vita di integrità e di valore personale.

La Scuola di "JE TSUNMA YOGA" ha fondamento nella trasmissione da Maestro a discepolo del rispetto, dell'accuratezza e della devozione necessari per la pratica dello Yoga.

La struttura del Corso di Formazione di JE TSUNMA YOGA ha tre parole chiave, tre obiettivi " VISIONE - AZIONE - MEDITAZIONE " che si sviluppano in:

APERTURA: 1) visione e comprensione esteriore; 2) visione e comprensione interiore; 3) visione e comprensione SACRA; 4) visione e comprensione fondamentale, purezza naturale, introduzione diretta, integrazione.

BONTÀ: 1) disciplina e azione esteriore; 2) disciplina azione interiore, bontà, solidarietà, cooperazione; 3) disciplina azione SACRA: da Buddha a Buddha, disciplina yogica; 4) disciplina fondamentale: spontanea e non intenzionale.

CHIAREZZA: 1) Meditazione, contemplazione esteriore e non fissazione; 2) meditazione, contemplazione interiore, Compassione, empatia, apertura, bontà; 3) meditazione, contemplazione SACRA, visione pura, sadhaka, pratica delle Asana; 4) Meditazione fondamentale, via dell'autoliberazione, stato di presenza, esperienza primordiale.

La ricerca di questi obiettivi comporterà per l'APPRENDISTA un atteggiamento di ATTENZIONE E NON ATTACCAMENTO, per il PRATICANTE una condizione di APERTURA E BONTÀ, e per l'INSEGNANTE una necessaria TRASFORMAZIONE, TRASMUTAZIONE, AUTO-LIBERAZIONE IMMEDIATA.

 


 

È detto che sia il DHARMA che lo YOGA si apprendano ai piedi del GURU, maestro o maestra.

ma cos'è che viene appreso?

Quando il corpo e la mente radianti, danzano assieme sul filo del PRANA, quella danza che noi chiamiamo VINYASA è ciò che il GURU ci trasmette, è la sua danza, l'intima unione di beatitudine e saggezza.

Il Guru ci insegna a danzare, in luminoso silenzio ci mostra il suo invisibile fluire, così un giorno anche noi danzeremo il nostro VINYASA.

 

Carlo Donini (Ananda Vajra)

 


 

 

 

Fitnesstudio AKHILA

JoomBall - Cookies

2020  Libera Scuola di JE TSUNMA YOGA