image1 image2 image3 image4 image5 image6 image7

A proposito di "MANDALA"

Comunemente, in modo forse erroneo o un po’ superficiale, si è portati a credere che il mandala sia solo un disegno coreografico, variopinto, contenente alcuni significati di natura esoterica o trascendentale e filosofica.

Se questo può risultare vero, ma solo in piccolissima parte, non bisogna trascurare il fatto che, a livello scientifico, il MANDALA assume un significato di natura molto più importante e legato all’esistenza stessa.

Se ci soffermiamo su quelle informazioni che troviamo all’interno delle varie pagine web nell’universo Internet, avremo solo una piccola idea (a volte anche confusa) di ciò che è racchiuso all’interno di un progetto così complesso che costituisce il MANDALA.

Se analizziamo il termine MANDALA, direttamente dal sanscrito, ne ricaviamo il significato letterale di «contenitore di essenza», che di per se già concede una vaga idea di quanto può esserci dietro a questa forma geometrica.

E qui siamo al punto: “FORMA GEOMETRICA”, perché è di questo che si tratta. Il MANDALA altro non è che una forma geometrica ripetuta all’infinito: UN FRATTALE.

Con i frattali si può comporre qualsiasi immagine, od oggetto.

Noi stessi siamo “FRATTALI” in quanto le cellule che compongono i nostri organi, i nostri tessuti, il nostro corpo si sono riprodotte, e moltiplicate “quasi all’infinito” per comporre ciò di cui siamo fatti.

Possiamo, quindi, considerare il MANDALA come uno schema di progetto sul quale si basa la nostra stessa essenza: da ciò che siamo sino a ciò con cui interagiamo giorno per giorno.

Quanto scritto ha il solo compito di costituire un spunto di riflessione su ciò che il MANDALA rappresenta, ciascuno sarà libero di interpretarlo come vuole, e di effettuarne ulteriori ricerche, ma il nucleo di tutto ciò resta immutato ed immutabile.

 

 

 


 

 

 

Fitnesstudio AKHILA

JoomBall - Cookies

2018  Libera Scuola di JE TSUNMA YOGA